Letizia Bruni

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)

La pornostar Letizia Bruni
La pornostar Letizia Bruni
La curiosità di Letizia Bruni per i film hard inizia quando è solo una ragazzina: li noleggiava infatti per guardarli insieme al fidanzatino di turno. Crescendo inizia con le sue prime esperienze lavorative prima come commessa e poi come agente di commercio, finché un giorno non legge sul sito della casa di produzione di film per soli adulti di Silvio Bandinelli, la Showtime, un annuncio rivolto ad aspiranti volti nuovi per girare film porno. La giovane piemontese non ci pensa due volte e invia subito una mail, alla quale segue dopo poco tempo un incontro con Silvio Bandinelli e Andy Casanova.

Inizia così la carriera di Letizia Bruni (il suo nome in verità è Paola Cestari), che gira il suo primo film amatoriale, “La bocca di mia moglie”, e prosegue con l’episodio “La soffitta” inserito nel film “Babbo è Natale”. In queste pellicole la neoattrice recita a volto coperto da una mascherina, per tutelare la sua privacy e continuare così a fare l’agente di commercio. Ma ad un certo punto decide di svelare la sua identità: gira film e si lancia anche negli spettacoli erotici dal vivo in diversi locali e fiere del settore. Insomma Letizia Bruni diventa a pieno titolo un’attrice porno.

Dal 2003, anno del suo esordio, al 2007, anno in cui si è ufficialmente ritirata per dedicarsi esclusivamente alle performance dal vivo, Letizia Bruni ha girato una trentina di pellicole, diventando una vera professionista del panorama hard italiano: lavora infatti con gli attori porno più celebri e diretta da famosi registi. Della giovane e acerba esordiente rimane ben poco, in quanto si trasforma in una disinibita e sensuale bomba sexy, con tanto di tette rifatte siliconate. Per Letizia Bruni non è stato eprò tutto rosa e fiori, in quanto ha dovuto lasciare la sua cittadina d’origine per trasferirsi a Firenze, a causa delle critiche e maldicenze dei suoi concittadini, nonostante la sua famiglia avesse capito e accettato la sua scelta di vita professionale, o meglio la sua voglia di dare piacere agli altri attraverso il sesso, il suo esagerato esibizionismo e l’amore per il sesso in tutte le sue forme, da quello orale a quello anale.